Il progetto DIANA, "Le potenzialità DIAgnostiche del disordine: sviluppo di una piattaforma NAnostrutturata innovativa per l'analisi rapida, label-free e a basso costo di DNA genomico" è stato finanziato dalla Regione Lazio nell'ambito del bando Progetti di Gruppi di ricerca 2020.

Il progetto si fonda sulla collaborazioni di ricercatori dell'Istituto di Microelettronica e Microsistemi (CNR), dell'Istituto di Farmacologia Traslazionale (CNR) e del Dipartimento di Scienze di Base e Applicate per l'Ingegneria (Sapienza).

Il progetto si propone di sviluppare tecniche diagnostiche affidabili, rapide e label-free per il DNA genomico per mezzo di analisi Raman di molecole bersaglio depositate direttamente su substrati nanostrutturati.

Di importanza chiave saranno le peculiari caratteristiche dell'interazione meccanica tra nanofili ricoperti di argento e le molecole di DNA.












Ultima modifica: maggio 2021